Massaggio Connettivale

Il trattamento, che cosa è

Il massaggio connettivale si focalizza, di solito, su un problema specifico. Può essere praticato per il trattamento di numerosi disturbi e per sensazioni dolorose di svariata origine.

È particolarmente indicato, ad esempio, per:
dolore cronico. In questo caso, il massaggio comporta un aumento del flusso del sangue e aiuta così a ridurre l’infiammazione che sta alla base del dolore;
spasmi o tensioni muscolari. Il trattamento può infatti contribuire ad alleviare questi problemi, che sono spesso un effetto collaterale del dolore cronico.
riabilitazione post infortuni, come cadute e incidenti durante lo sport.
Il massaggio connettivale si rileva efficace per i muscoli infortunati.
La terapia consente di rilassare l’area di tensione, permettendo anche una riduzione del dolore causato appunto da lesioni, ad esempio dovute a infortuni sportivi.
Ma anche per problemi posturali, dolori da osteoartrosi,
dolori post allenamento, mobilità limitata, dolore lombare e sciatica.

Consente quindi di ritrovare il benessere psico-fisico in seguito al verificarsi delle manifestazioni dolorose sopraccitate, più o meno gravi che siano. Queste danno origine anche a ulteriori stress e tensioni che vanno ad aggravare sulle rigidità muscolari.

Tra i benefici del massaggio connettivale sono da citare: l’aumento della vascolarizzazione, la decontrazione e il conseguente rilassamento dei tessuti. 
Questi determinano un miglioramento della mobilità articolare e dello stato posturale, nonché un riequilibrio dei livelli ormonali.

info@laguarigione.it / Facebook